Apple ruba talenti a Google per un laboratorio svizzero segreto di intelligenza artificiale

2 maggio 2024
  • Apple si appropria di talenti di altre aziende per alimentare la ricerca sull'IA
  • Hanno presumibilmente creato un laboratorio segreto di intelligenza artificiale a Zurigo, in Svizzera.
  • Apple potrebbe sviluppare prodotti AI per i suoi dispositivi e il Vision Pro
Apple AI

Apple ha ampliato in modo silenzioso i propri sforzi nel campo dell'intelligenza artificiale, sottraendo decine di esperti a Google e istituendo un laboratorio di ricerca segreto a Zurigo, in Svizzera. 

Cosa è Apple si sta preparando? Un'integrazione più profonda dell'intelligenza artificiale nei suoi telefoni, nei suoi computer e nei suoi computer. Apple Vision Pro? Rilasceranno presto un chatbot?

Secondo un Financial Times Dall'analisi dei profili LinkedIn, degli annunci di lavoro e dei documenti di ricerca, risulta che negli ultimi anni l'azienda da $2,7 trilioni di dollari ha assunto a raffica per far crescere il suo team globale di AI e machine learning. 

Apple ha preso di mira in particolare i dipendenti di Google, accumulando una stima di 36 individui dal 2018.

Mentre la maggior parte dei AppleIl team AI dell'azienda opera dagli uffici in California e a Seattle, ma l'azienda ha anche costruito una presenza a Zurigo. 

Il professor Luc Van Gool dell'università svizzera ETH di Zurigo ha dichiarato al FT che AppleL'acquisizione di due startup locali di intelligenza artificiale, il gruppo di realtà virtuale FaceShift e l'azienda di riconoscimento delle immagini Fashwell, ha portato alla creazione di un laboratorio di ricerca noto come "Vision Lab" in città.

L'azienda ha pubblicizzato posizioni di AI generativa in due sedi a Zurigo, una delle quali mantiene un profilo particolarmente basso. "Un vicino ha dichiarato al FT di non essere nemmeno a conoscenza dell'esistenza dell'ufficio", si legge nel rapporto.

Sebbene sia considerato un inizio lento nell'ambito dell'IA generativa, Apple ha intensificato la ricerca e lo sviluppo dell'intelligenza artificiale, come dimostrato da:

  • Questo aprile: AppleReALM vede" le immagini sullo schermo meglio del GPT-4, come sviluppato da Apple per risolvere riferimenti complessi agli oggetti sullo schermo.
  • Questo marzo: Apple rivela MM1, la sua prima famiglia di LLM multimodali, presentata in anteprima in un documento di ricerca prima del rilascio ufficiale, che illustra i progressi dell'azienda.
  • Questo marzo: Apple ha acquistato una startup canadese di intelligenza artificialeacquisendo DarwinAI per concentrarsi sulla computer vision.
  • Ottobre 2023: Apple aumenta gli investimenti nell'IA generativa a $1 miliardo l'anno, incrementando in modo significativo i finanziamenti per lo sviluppo di prodotti di IA generativa.

Apple è probabilmente molto concentrata sull'implementazione dell'IA generativa sui suoi dispositivi mobili e computer, anche per utilizzare la tecnologia per migliorare Siri. Il Apple Vision Pro si apriranno anche numerose opportunità per Apple per raccogliere dati preziosi e distribuire prodotti software di intelligenza artificiale. 

Per pagare Apple per i contributi allo sviluppo dell'intelligenza artificiale, Chuck Wooters, un esperto di LLM che si è unito a Apple nel dicembre 2013 e ha lavorato su Siri per quasi due anni, ha dichiarato: "Nel periodo in cui ero lì, una delle spinte che si stavano verificando nel gruppo Siri era quella di passare a un'architettura neurale per il riconoscimento vocale. Già allora, prima che i modelli linguistici di grandi dimensioni prendessero piede, erano grandi sostenitori delle reti neurali".

L'anno scorso, il CEO Tim Cook ha riconosciuto che Apple ha voluto evitare di farsi trascinare dal clamore dell'intelligenza artificiale generativa, ma ha lasciato intendere che Apple Progetti di intelligenza artificiale sono in cantiere, tra cui un chatbot dal nome in codice "Apple GPT".

Cook ha anche affermato che l'intelligenza artificiale è già integrata nei prodotti dell'azienda, dichiarando che l'intelligenza artificiale è "parte integrante di quasi tutti i prodotti che costruiamo".

I più recenti progressi dell'azienda in generative AI potrebbe essere mostrata alla prossima Worldwide Developers Conference di giugno.

Partecipa al futuro


ISCRIVITI OGGI

Chiaro, conciso, completo. Per conoscere gli sviluppi dell'IA con DailyAI

Sam Jeans

Sam è uno scrittore di scienza e tecnologia che ha lavorato in diverse startup di intelligenza artificiale. Quando non scrive, lo si può trovare a leggere riviste mediche o a scavare tra scatole di dischi in vinile.

×
 
 

PDF GRATUITO ESCLUSIVO
Rimanere all'avanguardia con DailyAI


 

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e ricevi l'accesso esclusivo all'ultimo eBook di DailyAI: 'Mastering AI Tools: La tua guida 2024 per una maggiore produttività".



 
 

*Iscrivendosi alla nostra newsletter si accetta la nostra Informativa sulla privacy e il nostro Termini e condizioni